Freeforumzone mobile

COME CONFIGURARE IL COMPUTER PER IL VIDEO DIGITALE

  • Posts
  • OFFLINE
    alanparsonx
    Post: 7,251
    Registered in: 7/26/2004
    Gender: Male
    Job/occupation: video engineer
    Amministratore Unico
    video and electronic film engineer
    00 2/12/2006 7:41 PM
    Un computer dedicato al video editing deve essere in grado di gestire un'elevata quantità di dati, soprattutto se si lavora alla massima risoluzione video, dove la capacità e la velocità degli hard disk è fondamentale. Anche la scelta di altri componenti devono comunque essere selezionati con cura, in modo da non installare componenti che potrebbero creare dei conflitti hardware o risultare dei colli di bottiglia.

    Scheda di acquisizione



    Il primo componente da scegliere, per configurare un computer per il video editing, è la scheda di cattura video. Queste schede trasformano il segnale video in un file formato digitale , che possono essere di tipo AVI o in formato MPEG . Inoltre possono ritrasferire su nastro (digitale o analogico) i video che avremmo precedentemente elaborati e modificati a nostro piacimento. In commercio si trovano prodotti sia interni al PC che esterni, che possono in base alle esigenze sia pratici ed economici , offrire o solo la cattura digitale o analogica oppure entrambi. I video provenienti da videocamere digitali ( miniDV o Digital8 ), essendo già in formato digitali possono essere trasferiti nel PC attraverso le schede che vengono dette Firewire o IEEE1394, o iLink ( Cameo 200 o Cameo 600).

    Scheda di acquisizione Firewire:


    Se occorre effettuare acquisizione da sorgenti analogiche (videoregistratori, TV, decoder satellitari, videocamere analogiche), occorre fornirsi di prodotti in grado di convertire e quindi di trasferire nel PC , il segnale analogico in digitale. Terratec offre (Cameo Convert o Cameo Grabster 200 oppure le schede TV serie Cinergy ).




    Sul mercato si trovano anche diversi modelli di schede PCI di acquisizione sia con codifica hardware o software. I prodotti con codifica software sono più economici e il processo di acquisizione viene affidato alla CPU di sistema. Il vantaggio è sulla flessibilità nell’utilizzo dei codec e nella scelta del software più idoneo alle proprie conoscenze e necessità. I prodotti con codifica hardware possiedono il chip di codifica on-board e quindi la CPU di sistema è poco rilevante. Questi prodotti hanno il difetto di possedere caratteristiche proprietarie e poca flessibilità.

    Scheda madre:
    La Motherboard è il cuore del sistema, ed è importante fare la scelta giusta, in quanto un errore potrebbe inevitabilmente causare problemi di instabilità, di performance , frame audio-video non sincronizzati o blocchi di sistema. Le differenze tra le varie motherboard sono molteplici ma quella che più interessa è quella relativa al Chipset e al Bios. Naturalmente è sconsigliata la motherboard tutto fare e quindi tutto incluso, dotata di scheda audio, video o rete, poichè limitano l’espandibilità del sistema e generano i vari conflitti di IRQ che potrebbero verificarsi al livello Bios. Il chipset ha il compito di regolare il traffico dei dati attraverso i vari elementi che compongono il computer; tutte le comunicazioni tra CPU, memoria RAM, Hard Disk, schede PCI, tastiera, etc.. vengono gestite da un certo numero di chip che troviamo integrati sulla motherboard costituito solitamente da due distinti chip chiamati Northbridge e Southbridge. Chiaramente per ogni modello di processore esistono diversi Chipset in grado di supportarlo. In ogni caso bisogna sempre tener presente una regola fondamentale in questo campo che è quella di non acquistare mai immediatamente l’ultima novità hardware, ma è consigliabile attendere un breve periodo, giusto il tempo per verificare la piena compatibilità hardware. Quindi verificare sempre i chipset utilizzati sulla motherboard che assicurino un’ottimo streaming dei dati, e che il BRAND della motherboard assicuri sempre degli aggiornamenti del BIOS.

    Il processore ha il compito di elaborare (con milioni di calcoli al secondo) i dati che gli vengono inviati dai diversi componenti del computer. Pertanto la CPU è il primo elemento che determina la velocità di un computer nell'elaborare dati. Come accennato sopra, la CPU in un computer per fare video editing, può avere un'importanza più o meno rilevante a secondo della scheda di acquisizione che utilizziamo. Se dobbiamo effettuare delle compressioni software da analogico a digitale o da digitale DV in VCD,SVCD,DVD,DivX, la CPU è anche determinante e dev’essere superiore ai 2GHz. Escluderei i celeron e i duron per questioni di cache/bus di sistema.

    Memoria RAM:
    La quantità di memoria RAM ottimale dipende dal tipo di scheda di acquisizione e dal software di montaggio che utilizziamo. Chiaramente più memoria è installata nel sistema , meglio è per le performance per evitare paging o swap sul disco. Windows XP necessita minimo 256 MB, quindi è bene non scendere mai sotto i 256 MB.

    Hard Disk:

    Esistono due principali tipologie di hard disk che si differenziano per l'interfaccia con cui vengono collegati al computer:

    Hard Disk IDE
    Hard Disk SCSI
    Il parametro principale che si deve valutare nella scelta di un hard disk per fare video editing è sicuramente il data-rate e la capacità del disco. Gli hard disk IDE sono i più economici, e grazie alle nuove tecnologie hanno raggiunto performance simili ai dischi SCSI.

    Per fare video-editing è sempre necessario avere installato almeno due hard disk: uno dove andremo a installare il sistema operativo e tutti i programmi che utilizzeremo, e il secondo utilizzato esclusivamente per la cattura e la riproduzione delle clip video, perché il sistema operativo dovendo accedere spesso sul disco, può creare perdite di frame o mancato sincronismo se è impegnato anche nella cattura video. Volendo per aumentare le performance si possono utilizzare i dischi per la cattura video in configurazione RAID. Quindi è importante utilizzare dischi con tecnologia minimo a 7200 rpm e con capacità minima 80 GB.

    Leggi i Tutorial: ottimizzare il disco fisso, ottimizzare Windows XP


    Monitor:
    Il monitor deve essere di media grandezza ( minimo da 17 pollici ) in grado di visualizzare le numerose finestre che vengono aperte dai software di video editing.

    Audio:
    La scheda audio deve avere la possibilità di gestire frequenze di campionamento fino a 48 kHz , per offrire pieno supporto all’audio DVD e videocamere digitali che utilizzano questa frequenza.

    Scheda video:
    La scheda video ha soltanto il compito di visualizzare sul monitor tutti gli elementi grafici del video senza essere impegnata più di tanto nell'editing, quindi è sufficiente il supporto 3D.

    Sistema operativo:
    WinXP e le ultime DirectX è l’ideale in quanto supporta in pieno il multimediale e il file system supera il limite dei 2 GB.

    Editing Software:
    Il software per fare l'editing video, di solito, è compreso con la scheda di acquisizione; questo perchè ogni scheda viene ottimizzata per un particolare tipo di software, comunque scegliere sempre prodotti che possono garantire la flessibilità nell’utilizzo. Molte schede, soprattutto quelle professionali e quelle in tempo reale, funzionano solo con un particolare tipo di software; se cerchiamo di utilizzare un software diverso perdiamo molte delle funzionalità della scheda, tra cui il tempo reale. Inoltre esistono due tipologie di editing:

    Editing non lineare si basa sul fatto che le parti da montare vengono prima acquisite, tagliate e selezionate con un programma e poi riversate su un supporto qualsiasi (CD, DVD, Nastro).
    Editing lineare gli effetti, i tagli, ecc. vengono fatti direttamente sul flusso video che scorre. Questa tecnica ha costi molto elevati, richiedendo, fra l’altro competenze.


    Software commerciali:

    Premiere (Adobe)
    Si tratta di un programma di editing video non lineare altamente professionale e largamente utilizzato. Personalmente ritengo questo software il migliore nel suo genere, versatile e preciso anche se non semplice da conoscere.

    Media Studio Pro (Ulead Systems)

    Degno avversario di Premiere nell'editing non lineare. Ulead mette a disposizione un vero e proprio studio di produzione audio/video, comprensivo di 5 software potenti ma semplici da usare. Titolazioni, editing audio, editing video e cattura sono gestite sotto tutti i punti di vista. Meno professionale di Premiere ma consigliatissimo ad una larga fetta di utenti dalle prime armi in su.

    Software shareware:

    VirtualDub:
    Si tratta senza dubbio del più conosciuto ed utilizzato programma gratuito di tipo taglia e incolla per sistemi Windows. In realtà il programma in questione consente di fare molte cose: catturare, utilizzare filtri, realizzare filmati AVI.

    AVI_IO
    Software in grado di superare il limite dei 2GB, fondendo più file video.



    alanx
  • OFFLINE
    alanparsonx
    Post: 7,252
    Registered in: 7/26/2004
    Gender: Male
    Job/occupation: video engineer
    Amministratore Unico
    video and electronic film engineer
    00 2/12/2006 7:46 PM
    SCHEMA SINTETICO DEI COLLEGAMENTI DEI CAVI DALLA SCHEDA DI ACQUISIZIONE ALLE VARIE PERIFERICHE VIDEO

    [Modificato da alanparsonx 12/02/2006 19.48]

    alanx
  • OFFLINE
    naia.naia
    Post: 2
    Registered in: 6/26/2006
    Gender: Male
    00 6/26/2006 8:26 PM
    [SM=g27811]
  • OFFLINE
    taobaibai
    Post: 1
    Registered in: 10/23/2006
    Gender: Male
    00 10/23/2006 3:41 PM
    davvero molto interessante, bella guida!
  • OFFLINE
    Neo M
    Post: 2
    Registered in: 11/12/2006
    Gender: Male
    00 11/12/2006 2:56 PM
    utile davvero, mi chiedevo come si facesse...